Cuneo: condannati sei allevatori per sevizie su una mucca

Sei cuneesi (allevatori, trasportatori e addetti al mercato agroalimentare Miac di Cuneo) sono stati condannati ieri in tribunale di Cuneo per maltrattamenti ad una mucca. Sono Domenico Politano, Giovanni Peano, Diego e Aldo Armando, Roberto Ghibaudo e Massimo Politano. Gli Armando sono addetti al mercato e il giudice li ha condannati a una pena pecuniaria perchè la loro posizione è stata considerata meno grave; mentre per gli altri, allevatori e trasportatori, è scattata una condanna penale. Questa la storia: il 26 giugno 2006 durante al mercato di bestiame del Miac, Tea Dronjic, esponente dell’associazione tedesca «Animals angels» videoregistrò sevizie a una mucca con una microtelecamera nascosta in un bottone. La ripresa prova l’uso di scosse elettriche anche sui genitali dell’animale che poi fu caricato con una ruspa su un camion. La denuncia fu sostenuta anche dalla Lav (Lega anit vivisezione). Nella documentazione – con fotografie acquisite dalla Procura – si può vedere anche un toro passare sopra la mucca accasciata a terra, uomini che la picchiano con bastoni per farla alzare. «Si vede l’animale che tenta di rialzarsi ma si accascia nuovamente. Uno degli operatori – si legge nel documento – ha usato un pungolo elettrico sulla parte posteriore dell’animale per almeno dieci volte nell’arco di pochi secondi. L’animale ha reagito alle scosse elettriche tremando, ma non ha fatto alcun tentativo di alzarsi». In extremis «gli uomini hanno fatto entrare a forza la mucca dentro la pala del trattore, ruotandole il capo all’indietro e trascinandola per la coda». La sentenza ha stabilito un risarcimento dei danni in favore della parte civile (l’associazione tedesca e la Lav). Ogni imputato dovrà versare 4.000 euro.

Annunci

One thought on “Cuneo: condannati sei allevatori per sevizie su una mucca

I commenti sono chiusi.