Cinque anni di sofferenza

Claudio Dutto, consigliere regionale della Lega Nord, segue l’esempio del forzista Cirio e manda a casa dei potenziali elettori uno “Speciale fine legislatura”.

La testa pensante del Piemont

Il buon Dutto non si fa frenare dall’empatia e spara a zero su tutta la linea di governo del centro sinistra: economia, finanziamenti, sanità, trasporti.

Il pensiero sull’economia si riassume in poche parole: il debito pubblico è più che raddoppiato. Mostra infatti una tabella in cui si vede che il debito è passato da 1931 a 4842 milioni di euro. Cifre che non si sa da dove siano prese, visto che nessuna fonte ufficiale accompagna il grafico. Nessuna parola sul fatto che dal 2004 a maggio 2006 sono stati spesi 248,3 milioni di euro per le Olimpiadi, una bella spesa che ha certamente gravato sull’economia.

Sui finanziamenti sprecati Dutto si scatena: prima sui soldi regalati alle popolazioni nomadi, poi sui finanziamenti per il premio grinzane cavour.

La Giunta Bresso ha stanziato circa un milione di euro all’anno per gli zingari, cosa inconcepibile, mentre la precedente giunta Ghigo in cinque anni non aveva erogato un centesimo. Come si sa il modo migliore per risolvere i problemi è non occuparsene.

Dutto poi attacca la giunta Bresso per aver stanziato in 10 anni (10 anni di finanziamenti in 5 anni di governo, fenomenale) 6 milioni di euro per il premio Grinzane Cavour, dimenticando di dire che il premio è sempre stato finanziato e non solo dalla Regione ma anche dal ministero dei Beni Culturali e da altri numerosi enti.

Sulla sanità poi, oltre ai soliti attacchi di routine (aumento della spesa, diminuzione dei servizi, blablabla), Dutto lancia una proposta. L’unica proposta presente in tutto il giornaletto: la dotazione di “prenotazioni telematiche” per la gestione degli esami. Il problema sarà poi forse spiegare a un anziano ottant’enne come andare sul web, prenotare l’esame, stampare l’allegato, controllare la mail per l’esito. Quisquilie.

Infine Dutto chiude con questa perla sullo spreco dei fondi (e ti pareva..) per la cultura: “Se consideriamo poi che una quota cospicua di questi fondi è stata assorbita dal Premio Grinzane Cavour (e da altre manifestazioni chiaramente ispirate ad intellettuali di sinistra) “. Capito, Cavour era di sinistra, ancora prima che nascesse il comunismo. Si sà, i Piemontesi sono sempre più avanti degli altri.

Fonti: http://www.to.camcom.it/Page/t23/view_html?idp=9518

Annunci