I fattori di rischio delle malattie e altre statistiche sanitarie in Piemonte

Le malattie croniche, che comprendono alcune tra le principali cause di morte della popolazione italiana, sono prevenute adottando stili di vita salutari fin dall’età giovanile. Esse però sono spesso causate da comprotamenti abituali quali consumo di alcol, fumo e obesità. Per questo motivo ogni anno Istat fornisce i dati relativi al numero di persone a rischio malattie, suddivise anche per Regione. In Italia, nel 2009, con riferimento alla popolazione di 14 anni e più, i fumatori rappresentano il 23,0 per cento e i consumatori di alcol a rischio il 16,1 per cento; le persone obese – in aumento negli ultimi dieci anni – ammontano al 10,3 per cento della popolazione adulta. Per quanto riguarda il Piemonte i fattori di rischio sono complessivamente in linea con la media italiana.

Il numero di fumatori oltre i 14 anni è pari al 22,9% della popolazione (decima regione in Italia), in aumento dell’1,5% rispetto all’anno precedente.

I consumatori di alcol a rischio con età maggiore di 14 anni sono in Piemonte il 19,6% della popolazione, dato leggermente superiore alla media nazionale. Da notare che questo dato è molto più alto nelle Regioni del nord mentre si riduce sempre più scendendo nella penisola: tra le regioni con numero di consumatori più alto vi sono Valle d’Aosta, Trentino e Veneto. Nella nostra Regione il dato è pressoché invariato da diversi anni, aumentando solamente dello 0,6% nell’ultimo anno.

Infine, la percentuale di persone obese di 18 anni e oltre in Piemonte è del 9,4%, tra le più basse in Italia. Questo dato risulta però in aumento da diversi anni, con un incremento dello 0,7% rispetto al 2008 e dell’1,1% rispetto al dato del 2006.

Sempre in ambito sanitario, dai dati Istat si evince che il Piemonte è tra le Regioni che spendono di più per abitante: la Regione spende circa 102 dollari per abitante, risultando settima in Italia per la spesa. In compenso la spesa sanitaria delle famiglie è ancora maggiore: in Piemonte le famiglie spendono il 2,4% del Pil per motivi sanitari, risultando i quinti in Italia per spesa.
Nonostante le ingenti spese, il Piemonte è solamente al nono posto per quanto riguarda il numero di posti letto per abitante: 3,8 ogni mille.

Annunci