Aspettando Collisioni: Stefano Benni a Bra

STEFANO BENNI

IN

“POMPEO” SPETTACOLO TEATRALE tratto da Andrea Pazienza

con

STEFANO BENNI (voce recitante)
DANILO ROSSI (musiche, viola elettrica)

SABATO 19 MARZO 2011 ORE 21,00 TEATRO POLITEAMA DI BRA

In attesa della terza edizione del festival, il prossimo 27-28-29 maggio a Novello, un nuovo straordinario appuntamento con un ospite d’eccezione: Stefano Benni, il leggendario autore de “Il Bar sotto il Mare”, “La Compagnia dei Celestini” e “Bar Sport” finalmente ospite di Collisioni presenta in anteprima nazionale al teatro Politeama di Bra il suo nuovo lavoro teatrale, un omaggio al genio del fumettista bolognese Andrea Pazienza. La storia di “Pompeo” è uno dei capolavori della complessa personalità dell’artista Andrea Pazienza e uno dei racconti più duri e veri della giovane narrativa italiana. Si tratta dell’ultima opera del geniale disegnatore, autentico autore di culto che ha saputo rappresentare con le sue opere di “letteratura disegnata” il destino, la follia, la genialità, la disperazione di un’intera generazione. “Pompeo” narra gli ultimi giorni di vita di un insegnante di fumetto e la sua “morte annunciata” per droga.

Scritto in forma di diario, è un discorso – per usare le parole dello stesso Pazienza – “visceri sul tavolo, che poi è l’unica cosa che mi interessa”, e si presenta come “la summa di tutta una serie di esperienza di vita, è certamente autobiografico”. Dal punto di vista formale si tratta di un fumetto anomalo, molto narrativo, con pochi dialoghi e molti pensieri; tecnicamente è disegnato con poca china e molto pennarello e i materiali usati sono tutta carta di riporto. Stefano Benni, che fu amico di Pazienza, ha deciso di raccontar/leggendo con il suo personalissimo stile affabulatorio la storia di Pompeo, trasformandola in un omaggio all’arte e alla vita dell’indiscusso caposcuola del nuovo fumetto italiano. Per questo ha scelto una settantina di tavole che dallo schermo accompagnano la lettura.

In via del tutto eccezionale, per sostenere le spese di allestimento, viaggio e vitto della compagnia, l’associazione “Collisioni” chiede un contributo di dieci euro al pubblico, tramite tesseramento che verrà effettuato all’ingresso del Teatro.

Per info e prenotazioni
info@collisioni.it

Annunci