Il film documentario “Langhe Doc” in concorso ai David di Donatello 2012‏

“Langhe Doc. Storie di eretici nell’Italia dei capannoni”, è tra i film in concorso ai David di Donatello 2012, il premio più importante del cinema italiano.

Il film documentario prodotto dalla Stuffilm Creativeye di Bra (CN), già vincitore del Valsusa Film Festival 2011 e del Sustainability Film Festival, è in concorso per gli “oscar del cinema italiano” nella categoria Documentari.
E’ questa la seconda candidatura per Stuffilm al prestigioso premio nazionale, dopo quella del 2010 con il film “Vetro Piano”, un ulteriore riconoscimento dell’alta qualità delle produzioni cine-televisive della piccola casa di produzione braidese
Annunci

Esce il docufilm Langhe Doc

A partire da oggi, venerdi 25 Febbraio, è possibile acquistarlo sul
sito ufficiale del film www.langhedoc.it, mentre Venerdì 4 Marzo, a Torino ci
sarà la prima nazionale del film 
“Langhe Doc - Storie di eretici nell'Italia dei capannoni
(Selezione Ufficiale del Festival Piemonte Movie, Cineporto
di Via Cagliari 42 Torino, Venerdì 4 Marzo ore 19:00)

Langhe Doc è un film documentario di Paolo Casalis della
durata di 52', prodotto dalla casa di produzione Stuffilm di
Bra.
Attraverso tre personaggi il film racconta un unico
territorio e le sue
trasformazioni. Le Langhe, una terra pregiata,  fresca di
candidatura a Patrimonio dell'Umanità Unesco, in cui
tuttavia i segni dello sviluppo
economico sono evidenti: urbanizzazione, abbandono delle
aree e delle colture meno pregiate, sprawl urbano,
cementificazione.
Le piccole storie di Maria Teresa, Mauro e Silvio diventano
il paradigma dei contrasti apparentemente insanabili tra
modernità e tutela, tra sviluppo e sostenibilità.
Giorgio Bocca, memoria storica di una Langa che non esiste
più e attento osservatore dei giorni attuali, il compito
di dipanare il contesto in cui si muovono Silvio, Maria
Teresa e Mauro, tra atteggiamenti passatistici e sviluppo
sfrenato, candidatura a Patrimonio dell'Umanità Unesco e
denunce di scempi edilizi e ambientali.

Langhe Doc – Storie di eretici nell’Italia dei capannoni

E’ in fase di lavorazione e uscirà per la fine del 2010 il film documentario “Langhe Doc- Storie di eretici nell’Italia dei capannoni”, opera del giovane cineasta braidese Paolo Casalis, già autore di diversi lungometraggi e docu-film tra cui “Gente di Terra Madre”.

Il Documentario ruota attorno a tre figure emblematiche, simbolo del collegamento tra le Langhe di oggi, fatte di capannoni industrie e aziende agricole e le Langhe dei nostri avi, dove il contatto con la terra e i suoi prodotti era reale e non solo tramite macchinari.

Maria Teresa, che pensava che nella vita avrebbe fatto tutt’altro, ha rilevato l’azienda vitivinicola del padre e oggi produce eccellenti vini Barolo e Nebbiolo con lo stesso testardo rispetto per la tradizione; Silvio era piastrellista, ha mollato un lavoro redditizio per andare a fare formaggi tradizionali in un paesino sperduto, con la sua famiglia e cinquanta pecore; Mauro era magazziniere in un grande supermercato, è stato licenziato, ha deciso di mettersi in proprio e di produrre e vendere pasta artigianale fatta a mano.

Tre personaggi, tre storie in bilico tra “normale” ed “estremo” per raccontare un unico territorio, le Langhe, universalmente riconosciute come uno dei luoghi più belli d’Italia.

Il trailer del film è visibile nel video di seguito o all’indirizzo http://www.langhedoc.it, dove si possono trovare maggiori informazioni sull’uscita, immagini e video.